KDE 4 su Debian Sid

Come molti hanno fatto in questi giorni, ho installato il nuovo gioiellino di casa KDE. Ho installato i pacchetti dal repository experimental e con non poche difficoltà ho preso visione del mio nuovo DE.
Al primo impatto è molto “bello”, curato graficamente e dotato di “plasmoidi” (widget, gadget), alcuni carini altri utili. (diciamo una ottima integrazione con Superkaramba).
Le applicazioni incluse di default sono stabili e ben curate (a parte Dolphin che mi si inchioda spesso), ma ci sono ancora diverse cose da sistemare:

  • Poca reattività dei menù
  • Plasmoidi ancora un po’ pochini
  • Mooooolto poco configurabile
  • Desktop poco “stabile” (le icone a volte si duplicano, non sono allineabili decentemente, il background ad ogni riavvio scompare)

Da quello che ho letto in giro per il Web, il team KDE si è concentrato sopratutto sul backend e sui vari layer sui quali appoggiare le applicazioni: questi infatti risultano stabili e ben strutturati ma aimè, per il poco tempo forse, hanno sviluppato per ultimo tralasciandolo un po’ il Desktop e affini.
In attesa di Amarok 2 e di un aggiornamento sostanzioso vi consiglio di provare KDE 4 magari su macchina virtuale.
Tutto sommato non mi dispiace anche se non mi sento di consigliarlo ancora come DE di tutti giorni. L’ho installato su un computer su 3 e per gli altri due aspetterò forse la 4.0.1 o qualcosa di più.

Written by kea

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.